Archivio tag: Luigi Pavese

toto la vendita della fontana di trevi

Totòtruffa 62 (1961)

Lei con quegli occhi mi spoglia… spogliatoio!

(Totò)

Totòtruffa 62 è un film di Camillo Mastrocinque del 1961 con Totò e Nino Taranto.

Trama

Totòtruffa 62 - La vendita di Fontana di Trevi

Totòtruffa 62 – La vendita di Fontana di Trevi

Antonio (Totò) e Camillo (Nino Taranto) sono due ex trasformisti che vivono organizzando piccole truffe e continui raggiri e spesso riescono a sfuggire alla Legge grazie alla benevolenza del commissario Malvasia (Ernesto Calindri), ex compagno di scuola di Antonio.

Antonio impiega quasi tutti i suoi “guadagni” per pagare gli studi della figlia Diana che risiede in un importante collegio. La ragazza è Continua a leggere

Il Barone Zazà e Patrizia brindano alla riuscita della loro truffa ai danni di Pio

Totò: Signori si nasce (1960)

Lo sa cos’è questo circolo, lo vuol sapere cos’è?! Ebbene glielo dico: è un letamaio, sì un letamaio! Insisto! E non gliel’ho detto prima lo sa perché? Perché sono un signore e signori si nasce; e io lo nacqui, modestamente!

(Totò)

Signori si nasce è un film del 1960 diretto da Mario Mattoli.

Trama

Il barone Ottone Spinelli degli Ulivi, detto Zazà (Totò), nonostante la sua nobile ascendenza, è sempre al verde, a causa di una vita dissoluta passata dietro le quinte dei teatri a corteggiare le soubrette. Nonostante l’indigenza economica, l’uomo continua a intrattenere una vita da nobile, vivendo in un albergo e servito dal fedele (e mai pagato) Battista (Carlo Croccolo). Incalzato da un creditore insoluto, tale Bernasconi (Luigi Pavese), viene denunciato perché ha Continua a leggere