Archivio tag: Antonio de Curtis

Vota Antonio la Trippa

Totò: Gli onorevoli (1963)

« Votantonio, Votantonio, Votantonio, Votantonio! »
(Lo slogan elettorale che Antonio la Trippa-Totò ripete in tutto il film)

Il film racconta le vicende di alcuni candidati al Parlamento nei giorni precedenti le elezioni politiche.

La democristiana Bianca Sereni, femminista ante litteram, si fa affiggere i manifesti da alcune prostitute e finisce per innamorarsi di un uomo pagato dagli stessi democristiani per fotografarla in atteggiamenti compromettenti. Pur scoprendo l’inganno decide di ritirarsi e mettersi insieme allo stesso uomo.

Il senatore del PLI Rossani Breschi si fa propaganda invitando i ricconi nel suo lussuoso salotto, ma un suo comizio di Continua a leggere

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Totò: Letto a tre piazze (1960)

Letto a tre piazze è un film del 1960 diretto da Steno e interpretato da Totò e Peppino.

Trama

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Roma, inizio degli anni sessanta. Giuseppe Castagnano, stimato professore di lettere, è felicemente sposato con Amalia (Nadia Gray) da dieci anni e proprio durante i festeggiamenti dell’anniversario riappare Antonio, il primo marito di Amalia, disperso in Russia durante la guerra e ormai creduto morto.

Dopo un tentativo di un’assurda vita coniugale a tre, la situazione fa precipitare il solido rapporto tra Peppino e Amalia.

Così i due mariti, su Continua a leggere

Totò con Paolo Stoppa

Totò: Destinazione Piovarolo (1955)

Destinazione Piovarolo è un film del 1955 diretto dal regista Domenico Paolella. Girato su pellicola Ferrania C.7, sonoro Western-Electric, sviluppo e stampa Istituto Luce.

Trama

Totò con Paolo Stoppa

Totò con Paolo Stoppa

15 marzo 1922: è il giorno della pubblicazione dei risultati di un concorso. Antonio La Quaglia fu Calogero, aspirante capostazione di 3ª classe, dopo tre anni di attesa con un punto si aggiudica l’850º e ultimo posto nella sperduta (immaginaria) località di Piovarolo, paese depresso e dimenticato da tutti.

Qui lo attende con ansia il capostazione con la sua famiglia. Ben presto comprende per quale motivo il collega era così felice di andarsene. In quel paesino ferma un solo treno al giorno e la vita scorre più che monotona. Come se non bastasse, il tempo è Continua a leggere