Totò in Animali Pazzi

Toto: Animali pazzi (1939)

Animali pazzi è un film del 1939, diretto da Carlo Ludovico Bragaglia.

Trama

Totò in Animali Pazzi

Totò in Animali Pazzi

Per ereditare la fortuna dello zio il barone de’ Tolomei deve sposare la cugina. In caso contrario il patrimonio andrà ad una clinica per animali pazzi. A complicare la cosa vi è il fatto che egli è già fidanzato. Dopo svariate peripezie, grazie ad un sosia, riesce a Continua a leggere

Fermo con le mani

Totò: Fermo con le mani! (1937)

Stia fermo con le mani, sa!

(Totò all’interno del film)

Fermo con le mani! è un film del 1937 diretto da Gero Zambuto. Noto per essere il primo film in assoluto interpretato da Totò.

Trama

Totò in Fermo con le mani

Totò in Fermo con le mani

Totò di Torretota è un povero diavolo che tenta in ogni modo di sbarcare il lunario. Dopo essere stato cacciato di casa (una abitazione in via di demolizione in cui si è insediato abusivamente), nel cercare una nuova sistemazione riesce, a liberare una povera orfanella dalle grinfie di un bieco sfruttatore, che la obbligava a elemosinare per la strada, e decide di prendersene cura, nonostante l’indigenza.

Per racimolare qualche soldo, Totò accetta di fare da factotum in un salone di bellezza e, per conquistare una buona mancia, si traveste da donna e si Continua a leggere

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Totò: Letto a tre piazze (1960)

Letto a tre piazze è un film del 1960 diretto da Steno e interpretato da Totò e Peppino.

Trama

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Peppino e Totò in Letto a 3 piazze

Roma, inizio degli anni sessanta. Giuseppe Castagnano, stimato professore di lettere, è felicemente sposato con Amalia (Nadia Gray) da dieci anni e proprio durante i festeggiamenti dell’anniversario riappare Antonio, il primo marito di Amalia, disperso in Russia durante la guerra e ormai creduto morto.

Dopo un tentativo di un’assurda vita coniugale a tre, la situazione fa precipitare il solido rapporto tra Peppino e Amalia.

Così i due mariti, su Continua a leggere

Totò e Peppino, arrangiatevi

Toto: Arrangiatevi! (1959)

Arrangiatevi! è un film del 1959, diretto da Mauro Bolognini.

Trama

Totò, Peppino - Arrangiatevi

Totò, Peppino – Arrangiatevi

Il film, ambientato a Roma, inizia subito dopo la seconda guerra mondiale con l’omicidio di una pittrice a via Pistoia 45 e la corsa di due senza casa al commissariato alloggi per ottenere in assegnazione l’appartamento così liberatosi che sarà dato ad entrambe le famiglie, in coabitazione.

La prima è la famiglia di Peppino Armentano (Peppino De Filippo), di professione callista, composta da lui, la moglie, due figlie, due figli ed il nonno (Totò). La seconda è una famiglia di due esuli istriani composta anche da nonno e un solo figlio.
Passano gli anni e Continua a leggere

Core analfabeta

Totò – Core analfabeta

Il video è tratto dal film di Totò: Siamo uomini o caporali (1955), diretto da Camillo Mastrocinque.

Stu core analfabeta
te lle purtato a scola
e se mparato a scrivere,
e se mparato a lleggere
sultanto ‘na Continua a leggere

Totò con Paolo Stoppa

Totò: Destinazione Piovarolo (1955)

Destinazione Piovarolo è un film del 1955 diretto dal regista Domenico Paolella. Girato su pellicola Ferrania C.7, sonoro Western-Electric, sviluppo e stampa Istituto Luce.

Trama

Totò con Paolo Stoppa

Totò con Paolo Stoppa

15 marzo 1922: è il giorno della pubblicazione dei risultati di un concorso. Antonio La Quaglia fu Calogero, aspirante capostazione di 3ª classe, dopo tre anni di attesa con un punto si aggiudica l’850º e ultimo posto nella sperduta (immaginaria) località di Piovarolo, paese depresso e dimenticato da tutti.

Qui lo attende con ansia il capostazione con la sua famiglia. Ben presto comprende per quale motivo il collega era così felice di andarsene. In quel paesino ferma un solo treno al giorno e la vita scorre più che monotona. Come se non bastasse, il tempo è Continua a leggere

I 2 marescialli la pernacchia

Totò e De Sica: I due marescialli (1961)

Badate colonnello io ho carta bianca! …E ci si pulisca il culo!!!

(il comandante Kessler si becca la risposta da Totò)

I due marescialli è un film del 1961 diretto da Sergio Corbucci, con Totò e Vittorio De Sica. In un ruolo secondario si evidenzia anche un brillante Gianni Agus. Classico esempio di commedia all’italiana: il film, caratterizzato dalla presenza di Totò e De Sica, fonde in modo efficace tragedia e commedia.

Trama

I 2 marescialli la pernacchia

I 2 marescialli la scena della pernacchia

L’8 settembre 1943 (giorno dell’armistizio di Cassibile), nella stazione ferroviaria di Scalitto, il maresciallo dei Carabinieri Cotone (Vittorio De Sica) sorprende il Continua a leggere

Totò Laudomia con Vianello interprete di Lallo

Totò diabolicus (1962)

Questo se ne va eh, non vorrei essere uccello di cattivo augurio, ma questo se ne va.

(Totò nei panni del chirurgo)

Totò diabolicus è un film del 1962 diretto da Steno e interpretato da Totò, che dà volto a ben sei personaggi differenti. Il film è una parodia del genere giallo-poliziesco.

Trama

Totò Laudomia con Vianello interprete di Lallo

Totò – Laudomia con Vianello interprete di Lallo

Il marchese Galeazzo di Torrealta viene trovato assassinato nella sua villa. Sul cadavere, l’assassino lascia un biglietto con la sua firma: “Diabolicus“. Le indagini della polizia si concentrano sui fratelli della vittima, sospettati di avere ucciso il marchese per venire in possesso della sua ricca eredità: ma tutti sembrano avere un alibi di ferro. La plurivedova Continua a leggere

Il Barone Zazà e Patrizia brindano alla riuscita della loro truffa ai danni di Pio

Totò: Signori si nasce (1960)

Lo sa cos’è questo circolo, lo vuol sapere cos’è?! Ebbene glielo dico: è un letamaio, sì un letamaio! Insisto! E non gliel’ho detto prima lo sa perché? Perché sono un signore e signori si nasce; e io lo nacqui, modestamente!

(Totò)

Signori si nasce è un film del 1960 diretto da Mario Mattoli.

Trama

Il barone Ottone Spinelli degli Ulivi, detto Zazà (Totò), nonostante la sua nobile ascendenza, è sempre al verde, a causa di una vita dissoluta passata dietro le quinte dei teatri a corteggiare le soubrette. Nonostante l’indigenza economica, l’uomo continua a intrattenere una vita da nobile, vivendo in un albergo e servito dal fedele (e mai pagato) Battista (Carlo Croccolo). Incalzato da un creditore insoluto, tale Bernasconi (Luigi Pavese), viene denunciato perché ha Continua a leggere

Totò insieme a Giacomo Furia e Peppino De Filippo ne La banda degli onesti

Totò: La banda degli onesti (1956)

locandina, la banda degli onesti

locandina, la banda degli onesti

La banda degli onesti è un film commedia del 1956 diretto da Camillo Mastrocinque, avente come protagonisti Totò, Peppino De Filippo e Giacomo Furia.

Ideata, scritta e sceneggiata da Age e Scarpelli, la pellicola consacrò il sodalizio artistico di Totò e Peppino, ed è indubbiamente una delle opere più rappresentative del loro cinema.

Trama

Antonio Bonocore, portiere di uno stabile di Roma con una moglie tedesca, si trova per caso ad assistere il signor Andrea, un anziano inquilino che, prima di morire, gli rivela di essere in possesso di una valigia con all’interno alcuni cliché originali della Banca d’Italia, di cui egli era stato a lungo dipendente, nonché della carta filigranata per stampare le banconote da 10.000 lire. Il signor Andrea aveva rubato questo materiale con l’intenzione di Continua a leggere